ENPACL proroga i versamenti contributivi 2020

In relazione allo stato di emergenza che interessa l’intero territorio nazionale, il Consiglio di Amministrazione dell’ENPACL ha adottato specifiche misure per consentire ai consulenti del lavoro di fronteggiare la situazione determinata dalla crisi epidemiologica. In particolare, sono stati sospesi i versamenti contributivi, con la possibilità di effettuarli negli ultimi quattro mesi del 2020. In prima istanza, quando ancora lo stato di emergenza non era esteso a tutto il territorio nazionale, l’ENPACL ha disposto la sospensione dei versamenti contributivi fino al 31 dicembre 2020 per i … [Continua...]

COVID-19: operative le procedure di richiesta CIGO e assegno FIS, per la CIGD si attendono le Regioni

Con il messaggio n. 1287 del 20 marzo 2020, l’Inps fornisce una prima sintetica illustrazione delle indicazioni operative relative alle prestazioni di Cassa integrazione ordinaria, Assegno ordinario e Cassa integrazione in deroga, riferite all’emergenza Covid-19. Successivamente, a seguito del parere favorevole del Ministero vigilante, saranno fornite le istruzioni operative e procedurali di dettaglio, in merito all’applicazione dei suddetti benefici, con relativa circolare. Come noto, tra le misure introdotte dal Decreto Cura Italia, si prevedono anche tutele a sostegno del reddito per la … [Continua...]

Inpgi, il condono delle sanzioni civili per i datori di lavoro inadempienti

6 mar 2020 Con circolare n. 4 del 3 marzo 2020, l’Inpgi rende nota la possibilità di procedere alla sanatoria delle inadempienze contributive determinatesi entro il 25 febbraio 2020, tanto nei casi di evasione che di omissione contributiva, con l’integrale pagamento della contribuzione dovuta e di una somma aggiuntiva pari al 3%, in luogo delle sanzioni civili. Il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, con nota del 25 febbraio 2020, ha approvato la delibera Inpgi del 24 ottobre 2019, a mezzo della quale l’Istituto, … [Continua...]

Indebiti non pensionistici, le indicazioni Inps sulle modalità del recupero

Ai fini del recupero degli indebiti sulle prestazioni a sostegno del reddito, in mancanza della possibilità di compensazione impropria o laddove, dopo l’operazione, residui una parte di indebito da recuperare, si deve procedere mediante trattenuta sulla prestazione in corso di pagamento, nei limiti del quinto del totale dei trattamenti in godimento, al lordo delle ritenute fiscali, ovvero mediante rimessa in denaro, anche in maniera rateizzata, su domanda dell’interessato e solo per debiti superiori a 100,00 euro (Inps, messaggio 25 febbraio 2020, n. 734). In attesa della emanazione di uno … [Continua...]

Bonus bebè, importo minimo spettante anche in caso di ISEE assente o difforme

Con circolare n. 26 del 14 febbraio 2020, l’Inps fornisce le indicazioni operative per la richiesta dell’assegno di natalità (c.d. bonus bebè), per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio al 31 dicembre 2020. La prestazione viene rimodulata con nuove soglie ISEE e può spettare, in applicazione del principio "universalistico", nei limiti di un importo minimo, anche in caso di ISEE assente o difforme. Come noto, l’articolo 1, comma 340, della Legge di bilancio 2020, ha confermato l’assegno di natalità (c.d. bonus bebè), per ogni figlio nato o adottato dal 1° gennaio 2020 al 31 dicembre 2020, … [Continua...]

Socio-amministratore di SRL e Gestione commercianti, rileva l’ingerenza nel ciclo produttivo

La valutazione congiunta dell’abitualità e della prevalenza del personale apporto del socio, secondo un criterio non predeterminato di tempo e di reddito da accertarsi in senso relativo e soggettivo, deve riguardare le attività lavorative espletate dal soggetto in seno all’impresa, costituenti l'oggetto sociale (al netto dell'attività esercitata in quanto amministratore) e non già la comparazione rispetto a tutti gli altri fattori produttivi (naturali, materiali e personali) dell'impresa (Corte di Cassazione, ordinanza 11 febbraio 2020, n. 3292) Una Corte di appello territoriale, riformando la … [Continua...]

Pensione di inabilità ai lavoratori esposti all’amianto, in GU il decreto con le modalità di concessione

Pubblicato in Gazzetta ufficiale il decreto recante criteri e modalità di concessione della pensione di inabilità ai lavoratori affetti da patologia asbesto-correlata accertata, che abbiano contratto la malattia professionale a causa dell'esposizione all'amianto (D.M. 16 dicembre 2019) I soggetti destinatari sono i lavoratori in servizio o cessati dall'attività alla data del 30 giugno 2019 (data di entrata in vigore della disposizione di cui all'art. 1, co. 250-bis, della L. 11 dicembre 2016, n. 232), iscritti all'assicurazione generale obbligatoria o alle forme esclusive e sostitutive della … [Continua...]

Inps, i contributi dovuti per i lavoratori domestici per l’anno 2020

L’Inps, con circolare 6 febbraio 2020, n. 17, comunica l’importo dei contributi dovuti per l’anno 2020 per i lavoratori domestici. L’ISTAT ha comunicato la variazione percentuale (0,50%) verificatasi nell’indice dei prezzi al consumo, tra il periodo gennaio-dicembre 2018 e quello di gennaio-dicembre 2019. Di conseguenza, sono state rideterminate le fasce di retribuzione su cui calcolare i contributi dovuti per l’anno 2020 per i lavoratori domestici. Lavoratori italiani e stranieri Retribuzione oraria Importo contributo orario Effettiva Convenzionale Con quota CUAF Senza quota … [Continua...]

Gestione separata Inps: minimale, massimale ed aliquote contributive per l’anno 2020

Con circolare n. 12 del 3 febbraio 2020, l’Inps comunica aliquote, minimale e massimale del reddito, per il calcolo dei contributi dovuti dai soggetti iscritti alla Gestione separata. Per l’anno 2020, l’aliquota contributiva e di computo per collaboratori e figure assimilate, iscritti in via esclusiva alla Gestione separata Inps, è pari al 33% (art. 2, co. 57, L. n. 92/2012). Ad essa, poi, vanno aggiunte le seguenti aliquote pari a:- 0,72%, per il finanziamento dell’onere derivante dalla estensione della tutela relativa alla maternità, agli assegni per il nucleo familiare, alla degenza … [Continua...]

Riscatto dei corsi universitari: efficacia retroattiva anche per i periodi da valutare con il contributivo

L’efficacia retroattiva dei riscatti è sussistente anche in relazione a quelli da valutare con il sistema contributivo. Di qui, è possibile che, in forza del riscatto con onere determinato con il criterio a percentuale, si acquisisca la decorrenza della pensione in data antecedente a quella della domanda di riscatto; in tal caso, però, la misura dei ratei di pensione compresi tra la data di decorrenza della pensione e la data della domanda di riscatto, va determinata senza considerare nel montante contributivo individuale i contributi relativi al periodo riscattato (Inps, circolare 22 gennaio … [Continua...]